εβίβα

il

Siamo a Naxos, in Grecia, in viaggio di nozze e ora capisco perché siamo arrivati fin qua! Non ci ero mai stata, Massi sì e, a parte l’arrivo un po’ traumatico, ho trovato tutto, tutto meraviglioso! Sconosciuto ma in realtà conosciuto, intimo, come che questa sia la mia terra. I miei profumi, i colori che so, il vento quasi costante, le ginestre e i papaveri, la semplicità ma anche la solennità di questa terra… È come che io provenga da qui.

La Grecia era una delle mete possibili, insieme a Parigi e alla Sicilia… Quando però ho iniziato a leggere L’isola dell’abbandono di Chiara Gamberale, scritto e ambientato a Naxos, l’ho preso come un segno e abbiamo prenotato qui.

A Naxos pare che Teseo abbia abbandonato Arianna dopo che lei l’aveva aiutato ad uscire dal labirinto con il suo filo rosso… Da qui l’espressione piantare in asso, in Nasso appunto. L’isola dell’abbandono ma anche del ritrovarsi, del ripartire e io e Massi ripartiamo da qui. Uguali, dopo 10 anni, ma diversi e nuovi.

A Naxos ci sono piccole farfalle gialle, rosa e azzurre. L’aria sa di salsedine dolce e di erbe aromatiche. C’è sempre un po’ di vento e si può vivere spettinati senza nessuna fatica. Ci sono tantissimi gatti e le case bianche con gli scuri azzurri, blu e a volte rosa. Le chiese ortodosse all’entrata hanno cesti di pane per chi ne ha bisogno e una penombra nella quale l’unica cosa che vuoi fare è accendere quelle sottili candele che profumano proprio di cera e offrire tutto ciò che hai di più caro a Dio. Spesso nelle stradine si trovano ceri accesi e piccoli mazzi di fiori e ad ogni porta c’è una ghirlanda di benvenuto fatta coi fiori dell’isola.

Massi dice che per ora il momento che preferisce di questa luna di miele è quando io sono scappata la prima mattina verso il mare, felice come una bambina felicissima e la signora della reception ha iniziato a darmi istruzioni in inglese e io: non parlo inglese, fra un po’ arriva mio marito, può dire a lui! e via, sulla riva.

Mio marito!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...