Il mondo che vorrei

il

Che bella festa il Summer Pride a Rimini, ieri sera! Ho ballato talmente tanto che mi fanno ancora male i piedi! E c’erano tante famiglie con bambini, molte coppie di tanti colori, con l’arcobaleno dentro. Un piccolo grande spaccato della società che vorrei, più sorridente, civile, gentile, aperta, fiduciosa, libera. Ieri sera eravamo al Summer Pride tutti insieme, ed eravamo davvero tanti, per dire che accettiamo questa realtà con amore e nonostante tutto, ma con la serena consapevolezza che dobbiamo fare ancora tanto perché la libertà sia di tutti e quindi autentica. Il governo che abbiamo ora non aiuta, anzi. Ma noi pensiamo, balliamo, sorridiamo, beviamo mojito, cantiamo, urliamo, manifestiamo e andiamo avanti! In spiaggia siamo andati via prima e alcuni amici si sono stupiti, di solito siamo i penultimi. Quando Benny ha detto che andavamo al pride sono rimasti basiti, hanno iniziato a guardarci straniti e a chiedere come mai andavamo, se era per vedere fenomeni da baraccone. Ci ha pensato Benny a zittirli, dicendo “Andiamo perché è giusto! La battaglia per i diritti è di tutti!”; non so se hanno capito, ma intanto abbiamo provato a dirlo.

Nel frattempo oggi pranzo a Sant’Arcangelo, paesino medievale incantevole. Si sentono ancora i passi di Tonino Guerra, un altro poeta semplice che adoro. Poi bevo granite alla menta e passeggio tanto facendo respiri lenti e profondi e sorridendo ogni volta che il mio cuore chiama angeli tintinna nella borsa. Buona luminosa serata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...