Come la voglio io

il

In certi giorni la pelliccia di Tino profuma di castagna, in altri di bucato fresco, in altri ancora di lavanda. Stamattina ho preparato piante e fiori per l’inverno e l’erba luigia faceva un profumo pazzesco, l’anno prossimo ci voglio proprio fare il liquore. In bagno ho creato il solito angolino invernale delle piante che hanno bisogno di luce e calore e vado molto orgogliosa di quella mensolina piena di verde. Poi al nido io e la mia splendida collega abbiamo cantato ai bimbi “Non amarmi”, ma ve la ricordate?! “Non amarmi perché vivo a Londra, non amarmi…….” “Ma non era -londra- era -all’ombra!!!”… Domani finalmente torno a yoga e poi andiamo a festeggiare il rogito, il 10 della Benny, l’intervento di Massi che è passato, anche se lui sarà a casa a combattere con le pastiglie di calcio. E festeggeremo anche il noi, finalmente. Perché la famiglia è di tanti tipi e a volte può essere allargata, pelosa, profumata, lirica, con molte cicatrici, ignorata da chi dovrebbe amarla, colorata, felice ma anche triste. Tutto, insomma. Come la voglio io. Finalmente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...