Pipi, la sua resistenza e le rose gialle

il

Nonostante le flebo che il veterinario sta facendo a Pipi ogni giorno, lui peggiora, a vista d’occhio e noi siamo tutti raccolti qui, attorno a lui. Io interro rose gialle e preparo i fiori nel vaso a forma di cuore per la cena di stasera, viene Francesco, ve l’ho già detto e a Fanano abbiamo preso la ricotta quella buona e i condimenti ai funghi e al tartufo; Massi suona la chitarra e la Benny guarda cose su Instagram. Però andiamo continuamente a vederlo, Pipi, a cercare di farlo bere, a fare una carezza a lui e una a Biscottino, suo fedelissimo badante, a dirgli dai Pipi, su! Che domani torni da Maffei (il dott), ti fa la flebo e vedrai che fai come Scrabby (un altro gatto che, a dire di Maffei, era mezzo morto un po’ come il nostro Pipi e allora lui gli ha fatto una flebo con chissà cosa dentro e Scrabby è stato meglio).

Inizio ad aver voglia di autunno, luce tenue e aria freschina, anche se mi sto godendo tanto i temporali estivi, le notti a scoprire cose nuove, il profumo della lavanda, le rose e il loro odore appena innaffiate, i polaretti, le stelle che spero di vedere e i desideri, soprattutto uno, che stiamo esprimendo in questi giorni.

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Cesarina ha detto:

    Pippi tieni botta… Se puoi.. smack a family

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...